Map background
Fishsurfing
The world of fishing
Fishsurfing app for desktop and phones
Fish, share, travel

LAGO D'ORTA

Descrizione

Il lago d'Orta o Cusio è un lago di origine glaciale situato in Piemonte, suddiviso tra la provincia di Novara e quella del Verbano-Cusio-Ossola.

Catture possibili

  • Alborella
  • Carassio
  • Carpa
  • Luccio
  • Cavedano
  • Trota iridea
  • Persico reale
  • Rutilo Gardons
  • Trota fario
  • Lucioperca
  • Tinca
  • Trota marmorata
  • Scardola scardafa
  • Triotto
  • Bottatrice
  • Anguilla
  • Black Bass
  • Pesce gatto
  • Lavarello

Tecniche di pesca

  • Pesca a passata
  • Pesca a fondo
  • Pesca al tocco alla trota
  • Pesca a striscio alla trota
  • Pesca all' inglese
  • Feeder/Ledgering
  • Pesca con la roubaisienne
  • Carp-fishing
  • Spinning al Piede
  • Pesca con la camolera
  • Pesca con la moschera
  • Pesca con la mosca

Informazioni

  • Obbligo di Tessera Federale: SI
  • Attrezzato per diversamente abili: NO
  • Tesserati subito

Regolamento interno

Norme Generali:

In tutte le acque in concessione è ammesso l'uso di una sola canna con o senza mulinello armata di un solo amo

o amo con più punte (ancoretta- cucchiaino) (minnows-doppia ancoretta) o con massimo 4 mosche o camole artificiali.

Nel Lago di Antrona o nel Lago D'Orta è possibile pescare con due canne.

Il sistema di pesca con l'uso di camole o mosche con zavorra affondante terminale e radente al fondo è vietato.

Non sono consentite l'uso di larve di mosca carnaria e uova naturali di pesce come esche.

Qualsiasi forma di pasturazione è vietata ad eccezione del Lago D'Orta e nell'ultimo Tratto del Toce,

dal ponte di Gravellona alla foce.

Il numero giornaliero di catture è fissato in 10 capi di cui non più di 8 fario, non più di salmerino alpino,

non più di 2 marmorate (non più di 10 capi annui) o ibridi.

L'eventuale cattura del temolo (limitata a un solo capo e non più di 10 capi annui) limita la cattura della

trota fario a n°7 capi, la cattura ella trota iridea è limitata a n°10 capi giornalieri.

Misure minime e periodo di pesca:

Trota Fario: 22cm (apertura alle ore 7 dell'ultima domenica di febbraio)

Trota Marmorata o ibrido: 40cm (apertura alle ore 7 dell'ultima domenica di febbraio)

Salmerino: 22cm (apertura alle ore 7 dell'ultima domenica di febbraio)

Temolo: 40cm (apertura alle ore 4.30 della prima domenica di giugno)

Trota Iridea: 22cm (apertura alle ore 7 dell'ultima domenica di febbraio)

Apertura Laghi di Cheggio-Campiccioli-Delle Fate e Morasco ore 6.00 della prima Domenica di Maggio

Apertura restanti laghi ore 6.00 della prima Domenica di Giugno

Chiusura: tramonto della 1° Domenica di Ottobre

Sono state istituite alcune zone per la pesca invernale (il regolamento di queste zone è sul libretto segnacatture):

Fiume Toce dal ponte di Migiandone al ponte di Gravellona;

Torrente Ovesca nella zona pesca facilitata.

(Per ordinanza del Comune è vietata la pesca nel porticciolo di Bagnella e dall'attracco dei battelli navigazione lago D'Orta alla ex sede canottieri)

Il regolamento specifico per ogni tratto è visionabile sul libretto segnacatture.

Contatti / Rilascio Permessi

Tesserino segnacatture al costo di

10€ per i residenti nella provincia

20€ per i non residenti nella provincia

gratuito per i minori di 15 anni

Per la pesca da natante è necessario pagare 50€ con un apposito bollettino

Costo del bollino blu:

80€ per i maggiori di 15 anni

20€ per i minori di 15 anni

Costo del bollino verde: 30€